Aviator, un browser sicuro by Whitehat

Condividi con i tuoi amici










Submit

Se dovessimo fare un paragone con un luogo tangibile, Internet non sarebbe esattamente un posto dove poter stare in completa sicurezza. Molti utenti hanno già imparato che per poter stare in tranquillità, è oramai necessario utilizzare tool e vari componenti aggiuntivi volti a rafforzare la nostra sicurezza nel web (Firewall, filtri Host, Ad blocker ecc.).

Negli ultimi rapporti sulle minacce di Symantec, vengono messe in evidenza le nuove tendenze che interessano soprattutto le informazioni riservate, lo sfruttamento delle vulnerabilità presenti nei nuovi browser Web e gli attacchi verso blog e siti che promuovono contatti sociali. Symantec stessa ci comunica che gli antivirus tradizionali sono morti, ed ormai bloccano solo il 45% delle minacce informatiche attualmente in circolazione.

Aviator, un browser che guarda verso la sicurezza

Aviator è un Web browser altamente sicuro e progettato per proteggere la privacy dell’utente che è stato inizialmente pubblicato su OS X, per poi raggiungere la piattaforma Windows. Il software è stato sviluppato sulla solida base di Chromium a Santa Clara, dalla società californiana WhiteHat Security (da anni nel settore della Web Security).

Aviator Screenshot

Una piccola particolarità di Aviator

Analizziamo ora quali i punti forza di Whitehat Aviator:

  • Il browser è moderno, altamente personalizzabile, conforme agli standard, con completo supporto alla navigazione privata (di default).
  • Si basa sul codice open-source di Chromium e perciò consente di aggiungere in qualsiasi estensione di Google Chrome anche su WhiteHat Aviator
  • Viene distribuito direttamente con tutto ciò che serve per una navigazione protetta. Basta aprire WhiteHat Aviator per avere privacy e sicurezza salvaguardate già di default.
  • Elimina il tracciamento nascosto. Protegge la privacy bloccando il monitoraggio da parte degli inserzionisti e società di social media grazie all’estensione Disconnect.
  • Blocca la pubblicità, poiché come specifica l’azienda, non coopera con altre società di marketing vendendo click e statistiche sugli utenti.
  • Previene l’accesso indesiderato al PC bloccando le pagine Web dannose ed utilizza la tecnologia “Sand boxed“.
Aviator e le estensioni di Chrome

Chrome App Store su Aviator

Do-Not-Track, gli altri Browser e Aviator

Il Do Not Track è un header http che comunica al server le preferenze dell’utente riguardo alla raccolta dei suoi dati di navigazione, raccolta che viene utilizzata per esempio nel caso delle pubblicità personalizzate. Di default è sempre attivo su Aviator.

Mentre molti browser supportano Do-Not -Track , raramente quest’ultimo viene abilitato per impostazione predefinita , e per giunta, tale opzione è spesso nascosta nel profondo delle impostazioni avanzate. Google Chrome, per esempio, “seppellisce” l’opzione Do -Not -Track e afferma chiaramente sul suo sito web che non supporta l’iniziativa.

Perché il sito web di Google si rifiuta di sostenere questa funzionalità per la privacy peraltro compresa già nel proprio browser? La risposta è chiara: La tua privacy è in contrasto con il modello di business di Google

Benchmark a confronto con gli altri Browser

Dopo aver testato Aviator per un paio di giorni, ho raccolto delle statistiche sui browser effettuando diversi Benchmark disponibili in rete. Il risultato è stato fenomenale, poiché Aviator si dimostra un valido concorrente ai tre maggiori Web Browser. Ecco i risultati dei test:

Aviator Benchmark

Dati sui Benchmark dei Web Browser con Aviator

Ultime considerazioni su Aviator

Whitehat Aviator è un ottimo browser, che seppur nato da poco non ha un grande Gap rispetto ai Browser più famosi. E’ sicuramente un software che mi sento di raccomandare a chiunque voglia lavorare o navigare su Internet in totale sicurezza. Tuttavia non può godere dello stesso team di sviluppo di Google o della Mozilla Foundation quindi arriverà sempre con un piccolo ritardo rispetto ai rivali.

Il consiglio che mi sento di dare al pubblico è quello di installare comunque l’estensione Adblock o AdBlock Plus, poiché di per sé Aviator non riesce a bloccare tutte le pubblicità!

Scarica Aviator dal sito ufficiale


Condividi con i tuoi amici










Submit

Repository guide alla cancellazione degli account

Condividi con i tuoi amici










Submit

Disattivare gli account ed eliminare le proprie tracce dal Web

Bello l’Internet of Everything vero? Un sito collegato allo smartphone, microonde, portatile, pc di casa ecc. Bello! Favoloso! Ma se con tutti questi account la nostra privacy fosse in pericolo? Non serve domandarcelo, perché lo è già in pericolo. Con le notizie che si sentono sullo spionaggio, la NSA, i DNS che intercettano i dati di navigazione, ognuno di noi si sarà sicuramente posto almeno una volta la fatidica domanda: “I miei dati sono al sicuro? Posso cancellarmi quando voglio?“.

Non è per essere paranoici. E’ veramente comodo avere account a destra e a manca sui più favolosi siti/servizi web. Tuttavia alcuni di essi potrebbero rivelarsi “scomodi”, o fastidiosi per via delle ripetitive comunicazioni commerciali ecc, così dall’oggi al domani potrebbe nascere in noi l’incontrollabile voglia di cancellarsi da lì. Il piccolo problema è che molte compagnie utilizzano strategie di dark pattern (gergo che si riferisce all ‘ingannare l’utente’) per rendere difficile la possibilità di eliminare il tuo account. Ed è qui che entra in gioco lui:

Just Delete Me

Screenshot di Justdelete.Me

Screen di justdelete.me in lingua italiana

Just Delete Me è una directory di urls e istruzioni che permettono di eliminare facilmente il tuo account dai siti web. Il sito web è facile da usare ed è molto intuitivo, per trovare il sito/servizio dal quale vogliamo eliminarci basterà cercarne il nome attraverso la grande barra di ricerca in alto. In alternativa alla ricerca, anche per curiosità, in homepage avremo la possibilità di visualizzare un elenco fra i link più ricercati.

La particolarità di Just Delete Me è che da un’accurata (si fa per dire!) scelta di colori, si può facilmente capire il livello di difficoltà della disattivazione/cancellazione:

Difficoltà di eliminazione

Livelli di difficoltà

Per gli utilizzatori di Google Chrome, è disponibile una comoda estensione che nel caso ci trovassimo su un sito elencato su justdelete.me, aggiungerà un puntino colorato sulla barra degli indirizzi. Cliccandoci saremo reindirizzati alla pagina per eliminare il nostro account.

Account difficili da eliminare: Amazon, Ask.fm, Vine…

Su molti siti web la procedura di eliminazione è molto difficile da trovare, in altri non esiste nemmeno. L’unico modo per cancellare il proprio account da questi siti/servizi, è quello di contattare direttamente l’assistenza, specificando che il motivo del contatto è la cancellazione del proprio account. Molte aziende, per concludere questa procedura, vi chiederanno l’invio di una copia dei vostri documenti, volti ad appurare il fatto che a chiedere la cancellazione siate veramente voi.

Ma per quelli in cui la cancellazione è automatica dopo un lungo periodo di inattività (Steam), o per cui non è proprio prevista come fare? La soluzione momentanea è sostituire i propri dati con altri dati inesistenti. Ecco due cosette che possono esserci d’aiuto:

1. Come generare una falsa identità

Per gli account per il quale è impossibile l’eliminazione, l’unica cosa che possiamo fare è sostituire i nostri dati personali con altri dati fittizi. Capisco che la cosa sembri poco consona, ma di fatto è l’unico sistema per assicurarci del fatto che i nostri dati siano completamente irrintracciabili sul web.

Justdeleteme Fake Identity

Just Delete Me offre la possibilità di generare delle false identità (click sull’immagine o sul link). Naturalmente essendo un nuovo servizio, genererà identità verosimilmente americane.

2. Come generare indirizzi email temporanei

Come non parlare del caro vecchio 10MinuteMail? Per chi ancora non lo conoscesse, è un fantastico servizio attraverso il quale chiunque, e senza registrazione, potrà ottenere un indirizzo email che si “autodistruggerà” dopo dieci minuti! Le email che ci invieranno a quell’indirizzo email “usa e getta” possono essere lette sul momento lasciando la pagina di 10minutemail aperta.

Come generare indirizzi email provvisori

10minutemail permette di generare email provvisorie

Se poi avremo bisogno di altro tempo, potremmo prolungare la durata dell’indirizzo mail provvisorio cliccando sull’apposito link. Che altro dire? Utile per le cancellarsi no?

Concludo con una piccola chicca (per veri intenditori):

Cancellarsi da Facebook è impossibile

Eliminare le proprie tracce da Facebook?

Traduzione pseudo-letterale in italiano: Mentre è possibile cancellare il tuo account facilmente, alcuni dati inclusi i messaggi sono li per rimanerci per sempre, così com’è scritto nella policy sulla privacy del sito.

 

 

Condividi con i tuoi amici










Submit